Comune di Gonars

Vrhnika, città gemellata

Ricerca rapida


< vai al contenuto centrale




Inaugurazione Scuola Statale per l'infanzia "Chiara e Federico"

 
 

La posa della prima pietra è avvenuta alla fine del 2008 dopo il finanziamento completo dell’opera che è costata €1.610.420,00 derivati in parte da trasferimenti regionali ed in parte da compartecipazione da parte del Comune sotto forma di mutuo ventennale.

L’asilo è pienamente attivo dal settembre 2010 e questo grazie all’impegno di quanti hanno fatto il possibile per accelerare i tempi e di quanti si sono veramente prodigati per riuscire nell’impresa.

L’offerta di servizi che il paese di Gonars propone consta di un ventaglio molto soddisfacente per qualità ed estensione e questo va di pari passo con la gentilezza e l’ospitalità che i suoi cittadini mostrano.

L’asilo è molto bello, moderno, colorato, rassicurante, anche accattivante.

Sono stati curati gli spazi, la socialità, la comodità e la funzionalità.

È stato costruito secondo i dettami del risparmio energetico, con un elevato isolamento termico - acustico, un impianto fotovoltaico per la produzione di energia elettrica e prevede l’uso del robot tagliaerba per ridurre il costo del personale dedicato.

L’asilo è stato intitolato alla memoria di “Chiara e Federico” i ragazzi periti nel tragico incidente della Napoleonica dell’agosto scorso che ha terribilmente scosso la nostra comunità.

Questo pensiero sottolinea l’abbraccio ideale della nostra comunità e la vicinanza a Roberto Candotto ed ai suoi familiari.

All’interno della scuola è stato posizionato un mosaico progettato ed eseguito dalla scuola mosaicisti in Spilimbergo e realizzato con il contributo della Fondazione Crup.

Alla cerimonia erano presenti il Presidente del Consiglio Regionale Maurizio Franz, i Consiglieri regionali Sandro Colautti, Paride Cargnelutti, Massimo Blasoni, l’onorevole Angelo Compagnon, l’Assessore provinciale Stefano Teghil, il Senatore Mario Pittoni; i sindaci di Talmassons Zanin, di Pavia di Udine Di Bert, di Santa Maria la Longa Treleani e di Bicinicco Strizzolo; il presidente delle fondazione CRUP Lionello Agostini e il consigliere Fornasiero Casimiro.

Ringrazio le maestre della scuola e il Consiglio d’Istituto, per la collaborazione prestata.

Un augurio alle maestre Cecotti Nadia e Dose Maria per l’imminente pensionamento.

Riconosciamo anche un debito di gratitudine nei confronti del prof. Giuseppe Sciuto, anche lui pensionando, ed alle maestre della scuola non solo per l’appoggio continuo ma soprattutto per quello che hanno fatto e fanno quotidianamente per i nostri bimbi in tanti anni di professione, anzi di missione.

A loro affidiamo la speranza per il nostro futuro e per quello della nostra comunità sapendo che sono sempre stati capaci di ripagarci pienamente.

Ringrazio il coro delle scuole elementari e la maestra Cristina Stradolini per avere accompagnato questa cerimonia.

Ringrazio gli operai del comune che hanno montato le infrastrutture ed i vigili per il loro impegno e professionalità.

Un ringraziamento particolare alle associazioni gonaresi che con la loro operosità e mettendo gratuitamente a disposizione parecchie ore del loro tempo hanno reso possibile l’allestimento di questa manifestazione.

Un vivo ringraziamento al Consigliere Savolet che ha coordinato il rinfresco coadiuvata dai Consiglieri Ferro, Cannistraci e Tirelli e dall’Assessore Budai.

Rivolgo un augurio di pronta guarigione all’Assessore Sedrani che saluta tutti i convenuti. Speriamo di averlo presto nuovamente tra noi.

Un ringraziamento a quanti si sono impegnati nella progettazione ed esecuzione dell’opera.

Un ringraziamento, infine, a quanti hanno collaborato alla realizzazione della cerimonia:

i Consiglieri comunali di maggioranza, il gruppo alpini di Gonars, i cacciatori di Gonars, la associazione donatori di sangue Gonars, la protezione civile di Gonars, la associazione Insieme di Ontagnanola associazione culturale ricreativa di Fauglis, la associazione culturale di Gonars le Androne, la Munus, il salotto d’argento, la fioreria STEL, la fioreria Amedeo, il supermercato Entesano, il bar da Gigiote, il sig. Mauro Vallan, la ditta CAMST che ha offerto la splendida torta; la associazione Progetto Gonars vivo per i gazebi; il sig. Dose giuliano per le riprese.