Comune di Gonars

Vrhnika, città gemellata

Ricerca rapida


< vai al contenuto centrale




Festa della Repubblica - Consegna della Costituzione e dello Statuto regionale ai 18enni

 
 

 

Come ogni anno è stata organizzata la cerimonia istituzionale della consegna ai diciottenni della Costituzione italiana e
dello Statuto della Regione Friuli - Venezia Giulia, per dare il benvenuto ai nuovi cittadini adulti ricordando i diritti ed i doveri che il nuovo status impone e per invitare i ragazzi alla solidarietà ed ad un comportamento prudente sulle strade.

Nella palestra di base del capoluogo davanti a più di centocinquanta persone sono intervenuti i rappresentanti delle associazioni dei donatori di sangue e della protezione civile, che hanno invitato i ragazzi a frequentare le loro sedi e ad aderire alle loro attività, e il rappresentante della Polizia di Stato l’Ispettore capo Piraneo, che ha ricordato la pericolosità dei comportamenti inadeguati della guida e rimarcando che l'incidente stradale è la prima causa di morte dei giovani.
Il rappresentante dei diciottenni Erica Antonini ha esposto le difficoltà che la generazione dei giovani incontra nell'affrontare il futuro ed ha manifestato l'impegno a superarle attraverso la solidarietà e la collaborazione con gli altri.
Il Consigliere regionale Colautti ha considerato che la cerimonia del 2 giugno intesa come a Gonars, nel doppio significato di momento civico istituzionale e di invito alla solidarietà, contribuisce a cementare il tessuto sociale che nei momenti di difficoltà economica rischia di allentarsi.
Il Sindaco ha concluso comunicando il dissenso dell’Amministrazione comunale per le spese della parata del 2 giugno a Roma, in un momento di particolare sofferenza per le popolazioni dell'Emilia e ha comunicato la decisione di farsi carico, insieme alla Giunta, con fondi personali, degli oneri necessari alla manifestazione del 2 giugno a Gonars, devolvendo a favore dei terremotati quanto precedentemente stanziato per la cerimonia stessa.