Comune di Gonars

Vrhnika, città gemellata

Ricerca rapida


< vai al contenuto centrale




 

08.09.2013 Le Coop nord est visitano l'Ossario ed il monumento sulla Napoleonica

Domenica 8 settembre 2013 alle 10,30 i soci del Distretto Sociale Annia-Risorgive di Coop Consumatori Nordest ed una delegazione dell’ ANPI del Medio Friuli e della Bassa, hanno visitato il sacrario del cimitero di Gonars ed il monumento eretto di recente nel luogo del campo di concentramento, lungo la Napoleonica.

La data scelta e’ significativa perche’ è quella del giorno in cui in seguito alla proclamazione dell’ armistizio, le guardie del campo si sono dileguate e gli internati hanno riacquistato la liberta’.

Dopo il saluto del Sindaco Marino Del Frate e del rappresentante Provinciale dell’ ANPI Bertolini Adriano, il segretario ANPI del codroipese dott. Tommaso Pivetta, dopo aver ricordato la recente scomparsa del Presidente Provinciale Federico Vincenti, ha ribadito l’attualità dei valori della Resistenza e della Costituzione nel superamento della attuale crisi generale e l’impegno dell’ANPI di conservarli e promuoverli insieme a tutti i democratici.

Successivamente il vice presidente di Coop Consumatori Nordest Roberto Sgavetta ha ricordato l’impegno del mondo della cooperazione nella pratica di un mercato ed una produzione ispirati al principio fondativo della solidarietà, nel solco dei valori democratici che hanno ispirato la Resistenza e la Costituzione .

Infine la prof.ssa Alessandra Kersevan, storica, editrice ed autrice di pubblicazioni anche sul campo di concentramento di Gonars, ha illustrato il contesto storico-politico nel quale è nato e si è sviluppato il campo di Gonars e le tragiche vicissitudini di migliaia di cittadini sloveni e croati, rastrellati  dal regime fascista nei loro Paesi e condannati a morire qui, in oltre 500, di stenti e malattia.

Successivamente la delegazione si e’ trasferita nella sede propria del campo di concentramento, sulla Napoleonica .

Dopo un breve saluto del rappresentante delle sezioni ANPI della bassa friulana Luca Moimas, il Sindaco .Marino Del Frate si e’ unito alla unanime condanna espressa dagli oratori precedenti su quanto accaduto durante la seconda guerra mondiale nel campo della Stradalta , come in altri campi d’ Europa e anche oggi, nel mondo

Ha illustrato poi le caratteristiche e il significato di perpetuo ricordo del monumento  finanziato in precedenza e da lui realizzato come prima opera di mandato nel segno di una  condivisione dei valori della liberta’ e della democrazia.

Il sindaco ha ricordato infine come l’Amministrazione da lui guidata abbia più volte proposto questo  percorso  ai numerosi visitatori che convengono qui dall' Italia, Croazia e Slovenia,  che ha avuto il suo momento culminante due anni fa con la visita della la dottssa. Barbara Miklic-Turk, moglie dell’ allora Presidente sloveno, la cui madre era stata internata a Gonars.